Il lago di Braies è sicuramente una meta ambita in estate per i suoi colori, per i suoi paesaggi, per le fotografie che regalano scenari pazzeschi e a volte quasi surreali. Vedere il lago di Braies in inverno è tutta un’altra storia. E’ qualcosa di davvero speciale in grado di trasmettere una sensazione di pace e creare un’atmosfera quasi romantica.

lago di braies

Si è praticamente circondati da uno spettacolo della natura: montagne totalmente innevate e il lago completamente ghiacciato, tutto ciò che ci circonda è bianco!

lago di braies
lago di braies
lago di braies
lago di braies
lago di braies

Sul lago possiamo camminare in lungo e in largo, possiamo correre, possiamo giocare, ma d’obbligo è fare il suo giro perchè qui si è immersi nel silenzio della natura rotto solo dal rumore dei nostri passi nella neve o dallo schiamazzo di qualche bimbo che si diverte a scivolare.

lago di braies
lago di braies
lago di braies

Copritevi bene perchè qui le temperature si fanno sentire quindi una bella giacca a vento e dei mammut non possono di certo mancare!

Un consiglio è quello di arrivare non troppo tardi perchè il lago si riempie presto di persone attratte da questo posto incantevole.

Dove parcheggiare al lago di Braies

In inverno, al contrario dell’estate dove vengono organizzati dei bus per raggiungere la destinazione, si può arrivare direttamente al lago di Braies in macchina. Tenete presente che il parcheggio è a pagamento e di certo non troppo economico.

Dove mangiare al lago di Braies

Abbiamo voluto approfittare della vicinanza e a mezz’oretta da qui abbiamo raggiunto la meravigliosa Brunico e approfittando dei famosi mercatini abbiamo mangiato in una delle tipiche casette in legno un piatto tipico come la Raclette, ma anche qui tenete conto che fa freddo quindi copritevi bene.

BRUNICO

Un giro in questa cittadella va assolutamente fatto. Noi abbiamo a disposizione solo metà giornata così, dopo un panino veloce lungo le vie del mercatino, ci siamo spinti tra le viuzze di Brunico per scoprire ogni angolo della città.

Ci si perde tra le varie botteghe dei salumi presentate come musei oppure al fienile dei profumi dove gli aromi delle erbe e piante altoatesine la fanno da padrone.

Museo dei salumi

Non si può concludere la giornata se non andando al Castello di Brunico, che si raggiunge con una breve passeggiata a piedi di circa 15 minuti dal centro, percorso accessibile anche ai passeggini. Una volta raggiunto il Castello possiamo ammirare una splendida vista sulle montagne circostanti.

Al suo interno troviamo il museo dedicato ai popoli della montagna, museo fondato da Reinhold Messner e quindi facente parte della MMM (Messner Mountain Museum).

Insomma un vero spettacolo!

Link utili

https://www.prags.bz/it

https://www.kronplatz.com/it

Visita il nostro sito e seguici sulla nostra pagina Facebook!

https://www.viaggiandoinclick.com/

Questo articolo ha un commento

  1. Elisa

    Mi riprometto da anni di visitare il lago di Braies ma poi per una scusa o per l’altra non ci sono ancora stata, che quest’anno sia la volta buona?

Lascia un commento